Leasing immobiliare anche per i privati

Il leasing immobiliare si presenta come nuovo strumento per i privati per accedere al credito in maniera agevolata rispetto alle dinamiche più ingessate del contratto di mutuo.

Il leasing immobiliare non è una vera e propria novità in materia, era infatti previsto per le aziende, ma grazie alla legge di Stabilità 2016 è stata allargata la possibilità di accedere a questo tipo di finanziamento anche alle persone fisiche.

Il leasing immobiliare: il nuovo strumento per acquistare casa

Il leasing immobiliare è un leasing finanziario e quindi non il contratto non si concluderà direttamente con produttrice (come accade per il leasing operativo), ma con una terza società (detta società di leasing) che acquisterà l’immobile dal produttore per poi sottoscrivere un successivo contratto di locazione con l’utilizzatore reale dell’immobile.

Si usa parlare di leasing indiretto, caratterizzato da due contratti giuridicamente indipendenti: il primo è un contratto di vendita/fornitura tra la società di leasing e il produttore/fornitore, il secondo è un contratto di leasing tra la società di leasing e l’utilizzatore del leasing.

Leasing Immobiliare schema

Leasing Immobiliare schema

Leasing Immobiliare schema

Vantaggi leasing immobiliare

  • Niente spese di istruttoria;
  • Niente iscrizioni di ipoteche, dato che non viene concesso un vero e proprio finanziamento;
  • Niente notaio per il possibile futuro acquirente. Interverrà solamente in caso di effettivo riscatto finale;
  • Teorica possibilità di accedere ad un finanziamento pari al 100% del valore dell’immobile (in teoria una prima rata importante è di consuetudine, ma in futuro potrebbero esserci differenze per le persone fisiche rispetto alle imprese);
  • Deducibilità fiscale: In particolar modo per gli under 35 con redditi sotto i 55mila euro, per i quali i canoni sono deducibili ai fini Irpef nella misura del 19% fino a 8mila euro l’anno e il riscatto finale fino a 20mila euro.